Recensioni

AUTEL PRESENTA NANO e NANO+ LITE E LITE+

Ora è tutto vero: Autel Robotics ha presentato oggi in Cina i suoi nuovi droni Nano, Nano+ Lite e Lite+! Ma andiamo con ordine e calmate la scimmia che sta salendo in voi! Se non ci seguite nel nostro canale Youtube, fatelo ora perché arriveranno tante recensioni! Infatti oltre ad essere stati i primi in assoluto a testare EVO 2 più di anno fa, anche su Autel NANO e Lite proveremo a fare altrettanto.

E’ vero, ormai tutti sanno che non c’è più solo DJI ma il mondo ha iniziato a conoscere -ed apprezzare- anche Autel. Un anno fa, ricordo che eravamo davvero in pochissimi, ora il formato 250 grammi e qualche mossa discutibile dei concorrenti, ha acceso i riflettori sull’azienda Americana. Ma soprattutto se, un anno fa Autel Robotics scriveva che EVO 2 era il drone più potente del mondo, oggi non possiamo che riproporre quel messaggio. Perché, sulla carta, Autel NANO+ è il mini drone più potente (ma anche costoso) del mondo!

E quindi andiamo a vedere un’overview di tutti i modelli, cercando di capire prezzi e differenze! Partiamo con il dire che, aldilà dei colori, che poco cambiano la sostanza, Autel Robotics ha presentato 2 modelli che si dividono i 2 versioni. E che a loro volta si dividono in 2 kit. Infatti troviamo:

Versione Nano: drone di peso inferiore ai 250 grammi. Camera da 1/2″ pollici (come DJI Air 2, EVO 2 base) e sensori di evitamento ostacoli presenti davanti, dietro e sotto. Camera che riprende in 4K fino a 30fps con apertura del diaframma f 2.8. Le foto si potranno scattare fino a 48mp. Non è ancora noto se ci sarà anche il .raw come opzione (ma diamo per scontato di si). Autonomia di volo con 1 batteria: 28 minuti.

Autel Nano+: drone di peso inferiore ai 250 grammi. Camera da 0,8″ pollici (quasi come DJI Air 2s, EVO 2 PRO) e sensori di evitamento ostacoli presenti davanti, dietro e sotto. Camera che riprende in 4K fino a 30fps con apertura del diaframma f 1.9. Le foto si potranno scattare fino a 50mp. Non è ancora noto se ci sarà anche il .raw come opzione (ma diamo per scontato di si). Autonomia di volo con 1 batteria: 28 minuti.

Versione Lite: drone di peso intorno agli 820g. Camera da 0,8″ pollici (come quello di Autel Nano+) e sensori di evitamento ostacoli presenti davanti, dietro e sotto. Camera che riprende in 4K fino a 30fps (pare, anche se sembra strano non vedere i 60fps). L’apertura del diaframma rimane f 2.8. Le foto si potranno scattare invece fino a 50mp. Non è ancora noto se ci sarà anche il .raw come opzione (ma diamo per scontato di si). Autonomia di volo con 1 batteria: 40 minuti. Nota importante: la camera è stabilizzata su 4 assi anziché i soliti 3. Autel Lite è il primo drone al mondo a farlo. Da capire bene cosa potrà fare di più dei Classici 3 assi.

Lite+: drone di peso intorno agli 820g. camera da 1″ pollice (come quello di EVO 2 PRO) e sensori di evitamento ostacoli presenti davanti, dietro e sotto. Proprio come l’EVO 2 PRO, questa versione avrà una camera che riprende in 6K fino a 30fps. L’apertura del diaframma rimane f 2.8. Le foto si potranno scattare invece fino a 20mp. Non è ancora noto se ci sarà anche il .raw come opzione (ma diamo per scontato di si). Autonomia di volo con 1 batteria: 40 minuti. Anche qui, la camera è stabilizzata su 4 assi anziché 3.

Fatta chiarezza sulle versioni, come scritto sopra, ogni versione avrà a sua volta 2 kit in vendita. Quindi per i 4 modelli di Autel Robotics, troveremo il KIT BASE che si chiama Standard. E poi avremo il KIT COMBO che si chiama Premium. Pertanto arriviamo così ai prezzi delle versioni.

  • Nano Standard ha un prezzo di € 649,00
  • Nano Premium ha un prezzo di € 799,00
  • Nano+ Standard ha un prezzo di € 799,00
  • Nano+ Premium ha un prezzo di € 949,00
  • Lite Standard ha un prezzo di € 1.149,00
  • Lite Premium ha un prezzo di € 1.249,00
  • Lite+ Standard ha un prezzo di € 1.449,00
  • Lite+ Premium ha un prezzo di € 1.549,00

Che dire, prezzi, sicuramente non bassi, ma coerenti con la politica di Autel. A questo punto rimane comunque sensata nel posizionamento economico, anche la presenza Hubsan Zino Mini Pro. Vi ricordo però che Autel Robotics come DJI, erogano assistenza dall’Europa. Infatti Autel offre la possibilità di acquistare la Autel Care che funziona esattamente come la DJI Care. Unica differenza che DJI fa assistenza dall’Olanda mentre Autel dalla Germania.

Per finire, i nuovi droni di Autel Robotics, utilizzeranno una nuova app dedicata: Autel Sky Link app. Il controller invece lo apprezzo più di quello di EVO 2, sembra più comodo. Anche se ricorda molto quello di Parrot e i Francesi non ci sono molto simpatici! Così come ricorda quello di Skydio 2. Vi ricordo di iscrivervi al nostro canale YouTube per non perdervi tutte le novità con le varie recensioni e al nostro gruppo telegram! Ci vediamo presto!

Siamo Elisa & Nicola, ci piace viaggiare alla scoperta delle Capitali Europee ma amiamo anche la semplicità di luoghi unici come la Lapponia o la Cappadocia. Elisa con la passione per le foto, Nicola per i video. Insieme a noi non può mai mancare almeno un drone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *