autel nano mini drone autel robotics
Recensioni

AUTEL NANO, LITE ED EVO 3 E 3 PRO! WTF?!

Finalmente ci siamo: Autel Nano questo sarà il nome dei nuovi droni inferiori ai 250g di casa Autel Robotics. Se ci seguite nel nostro canale Youtube, sapete quanto ci sta a cuore la casa Americana di droni. Infatti oltre ad essere stati i primi in assoluto a testare EVO 2 più di anno fa, anche su Autel Mini ci siamo fatti trovare pronti.

Infatti vi avevo già parlato di qualche possibilità di vedere Autel Mini già a Maggio 2021! La notizia mi era stata data da Roberto, un iscritto al canale che tramite il nostro gruppo telegram mi aveva informato. Così tra le varie novità che uscivano come lo Smart Controller di Autel, noi incistavamo su Autel Mini. Diciamoci la verità, nessuno o quasi ci aveva creduto. C’è chi riteneva impossibile un mini drone da Autel Robotics. C’è chi diceva che davamo false notizie. Ma avevamo sempre più conferme. Così oggi, OsitaLv personaggio simbolo per le anticipazioni DJI, se ne esce con un tweet così.

Subito dopo a seguire, ha rilanciato la notizia accompagnata dalle prime foto anche Jasper Ellens, un addetto ai lavori sul blog dronexl e vicino a DJI. Il tutto nato da un portale Cinese perché manca davvero pochissimo all’arrivo sul mercato. E fa un po’ effetto vedere un personaggio come OsitaLv (per molti alterego della stessa DJI!) parlare di Autel Robotics. Ma secondo me dovremo presto abituarci a questo. Perché secondo me questo 2021 sta dimostrando che in un certo senso, DJI non fa più il bello e il cattivo tempo. Per la prima volta, è DJI ad inseguire. E Autel Robotics ha tutte le carte in regola per essere il competitor 1 in assoluto di DJI.

Ma passiamo all’argomento principale, ovvero le caratteristiche tecniche di Autel Nano. Vi avevamo parlato di 3 versioni, di cui una con termocamera. Le altre 2 versioni invece dovrebbero essere più o meno cosi. VERSIONE BASE: competitor diretto del DJI Mini 2. Drone da 249 grammi, con camera di almeno 4K a 60fps. Ovviamente possibilità di fare foto .raw e .jpg. Si auspica anche il profilo piatto (FLAT) in video. VERSIONE “PRO”: drone da 249 grammi, sensore da 1/2 pollice, con camera di almeno 4K a 60fps. Ovviamente possibilità di scattare foto .raw e .jpg. Sempre confidando nel profilo Flat video. Ma con l’aggiunta dei sensori di evitamento ostacoli. Pertanto con possibilità di fare il classico Active track.

In questo caso, sembrerebbe il competitor diretto per certi aspetti di Hubsan Zino Mini Pro. O più banalmente, un piccolo Mavic Air 2, Mavic 2 Zoom o Evo 2 base. Non male! Mentre venendo ai prezzi, le ipotesi sembrerebbero queste. Versione PRO con i sensori anti collisione, sui 700€. La versione base invece dovrebbe aggirarsi sui 500€. Se pensate ad Hubsan Zino Mini Pro a 500€, direi che la cosa suona bene! Soprattutto perché vi ricordo che Autel Robotics eroga la Autel Care in Europa, in Germania. Una sorta di DJI Care.

La notizia clamorosa, emersa da queste foto e da un tiktok pubblicato da Autel Robotics è che non ci sarà solamente l’Autel Nano da 250 grammi. Infatti possiamo vedere dalle foto un drone più grande. Non è noto il nome del prodotto, ma pare certo che sarà il concorrente diretto di Air 2s. Pertanto avremo un drone con un sensore da 1 pollice, rimane il dubbio se il peso supererà i 500 grammi di peso (probabilmente si). E ci saranno i sensori di evitamento ostacoli. Pare sempre più chiaro di come Autel stia sfidando DJI. E pare evidente di come ormai le differenze tra l’uno e l’altro siano davvero minime. Anzi, forse questa volta, per la prima volta, sarà DJI a dover rincorrere qualcuno. In questo scenario però viene da chiedersi: che senso avrà di esistere ancora EVO 2 ed EVO 2 PRO? Oppure l’imminente Mavic PRO 3?

Novità dell’ultima ora, PARE che Autel farà uscire sul mercato oltre all’ormai acclamato Autel Nano, anche la sopra citata versione intermedia tipo Air 2s che dovrebbe chiamarsi Autel Lite. Infine sembra essere in uscita anche l’EVO 3 e 3 PRO! Cosa?!? Se da una parte sarà un vero dramma per i nostri portafogli, rimane la curiosità di capire come risponderà DJI a tutto questo. Perché Autel a questo punto si candida per diventare il nr. 1 al mondo dei droni consumer. Non credete? DJI probabilmente sarà più competitiva per il prezzo, ma se non inventano davvero qualcosa di rivoluzionario, forse per la prima volta rimarrà indietro.

Piccola nota di colore, in ogni senso sui nuovi modelli mini di Autel Robotics. Da quanto emerso dalle foto leaks, Autel Robotics Nano non sarà più solamente arancione bensì sembrerebbe anche grigio chiaro, grigio scuro e rosso. Primi dubbi invece emersi dagli utenti sul controller. Qualora confermato, ai più sembrerebbe non piacere. Personalmente invece, pur non avendo mai apprezzato il controller di EVO 2, devo dire che apprezzo questo presunto controller di Autel Nano. Molti lo hanno già paragonato al controller Xbox. A me piace e soprattutto sembra davvero comodo. Non rimane che attendere e scoprirlo insieme su Youtube per la recensione, test e confronto.

Insomma, per quanto ininfluente il mercato EU, il nuovo Regolamento Europeo sta condizionando anche le case produttrici, cambiando il mondo dei droni. Autel se vuole competere davvero con DJI ha bisogno di numeri. E i numeri sono inevitabilmente su droni che fanno la differenza, o la storia, come il Mavic Mini. La cosa sicura è che non avrà niente a che vedere con i vari FIMI MINI oppure Hubsan. Vi ricordo di iscrivervi al nostro canale YouTube per non perdervi tutte le novità con i relativi sottocosto e di aggiungervi al nostro gruppo telegram!

Siamo Elisa & Nicola, ci piace viaggiare alla scoperta delle Capitali Europee ma amiamo anche la semplicità di luoghi unici come la Lapponia o la Cappadocia. Elisa con la passione per le foto, Nicola per i video. Insieme a noi non può mai mancare almeno un drone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *