Autel Evo 2 versione 2
Recensioni

PRIMI EVO 2 PRO V2 DI AUTEL ROBOTICS

Autel Robotics EVO 2 ed EVO 2 PRO V2: ovvero seconda versione. Se ci seguite sul nostro canale Youtube, saprete già che più volte e ormai da oltre un anno parliamo di Autel Robotics. Abbiamo portato sul canale test e confronti di EVO 2 ed EVO 2 PRO. E siamo in attesa di ricevere anche il nuovo Smart Controller di Autel Robotics.

Non solo. Di recente, sempre sul nostro canale Youtube, abbiamo anticipato che presto vedremo Autel Mini. A confermarlo in quel caso era stato proprio Autel stessa attraverso uno scambio mail. La prova del 9 è arrivata in un questionario. Autel Robotics chiedeva le preferenze dei proprio clienti in tema di droni. E nemmeno a dirlo, tra le varie opzioni selezionabili, si scendeva in dettaglio anche su un drone di peso inferiore ai 250 grammi. Autel Mini appunto. Da notizie (non ufficiali) in nostro possesso, pare che comunque che molto presto vedremo il nuovo drone mini di Autel Robotics e la cosa ci farebbe molto piacere. Si parla di Agosto/Settembre, vedremo.

Ma tornando alle novità, si iniziano a vedere i primi Autel EVO 2 ed EVO 2 PRO v2. Ovvero seconda versione. Cosa cambia? Di fondo niente, o poco. Questa scelta ha fatto crescere dei malumori tra gli utilizzatori. Ma anche tra chi era indeciso se acquistare un nuovo drone DJI o se fare il passaggio ad Autel. Infatti il vero problema è che versione 1 e 2 non saranno compatibili tra loro. Almeno per il momento. Questo significa che, acquistando uno Smart Controller di Autel Robotics v1, potrete pilotare solo un EVO 2 o EVO 2 PRO v1. Il problema nasce dalla carenza di chip dovuti all’impatto del Covid 19 nel mondo. Pertanto anche Autel ha dovuto rimediare in qualche modo. Sicuramente, aldilà di qualche malessere, si sono comportati meglio di Hubsan. Perché Autel Robotics di fondo è un’azienda seria ed affidabile.

Come potete vedere sono usciti anche gli aggiornamenti che ora comprendono anche le versioni 2 di EVO 2 ed EVO 2 PRO. Seppur non è stato amore a prima vista con Autel, devo dire che sono molto curioso di scoprire il nuovo controller insieme a voi. E sarò ancora più curioso di scoprire un mini Autel EVO Mini. A quel punto DJI potrebbe seriamente avere dei problemi, se si immagina una qualità vista su EVO 2 messa a servizio in parte su un drone da 25 grammi. Niente a che vedere ovviamente con i concorrenti minori a quel punto tipo Fimi, Hubsan. E con Skydio che francamente non so più bene dove collocarlo. Motivo?

Beh, se da una parte, abbiamo il miglior tracking, dall’altro abbiamo le peggiori specifiche tecniche di mercato, nel 2021. Aldilà dei problemi di acquisto ed assistenza. Autel ad esempio ha introdotto anche la Autel Care. Ma un drone che nel 2021 ha 20 minuti di batteria come autonomia, non ha senso. Per non parlare della trasmissione Wi-Fi. Autel Robotics ha tutte le carte in regola per diventare leader. Con il suo EVO 2 PRO ha dimostrato i muscoli della sua camera. Non c’è Mavic 2 PRO che tenga. O Air 2s! Non a caso di recente in un post twitter di OsitaLv, si parlava di Mavic 3 con riferimento ad Autel. E DJI da Autel ha da prendere appunti.

Non rimane che attendere e sperare che anche Autel ci agevoli con il nuovo Regolamento Europeo. Tutte le case produttrici stanno reinventando il mondo dei droni, in quest’ottica. Aspettando forse un giorno anche Hubsan, spero presto di portarvi anche altre novità sul nostro canale YouTube per non perdervi tutte le novità con i relativi sottocosto e di aggiungervi al nostro gruppo telegram!

Siamo Elisa & Nicola, ci piace viaggiare alla scoperta delle Capitali Europee ma amiamo anche la semplicità di luoghi unici come la Lapponia o la Cappadocia. Elisa con la passione per le foto, Nicola per i video. Insieme a noi non può mai mancare almeno un drone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *